Sorto nel 1988, il Ferclub si propose inizialmente di realizzare un grande plastico ferroviario da esporre permanentemente al pubblico.

Dopo la costituzione formale nel 1992, l’11 ottobre dello stesso anno il Ferclub inaugurò la propria sede in Via Locchi.

Alcune escursioni in Svizzera ispirarono l’Associazione a realizzare un grande plastico riproducente una tratta ferroviaria svizzera nel Cantone dei Grigioni con la stazione di Susch in una scala rispettosa degli spazi a disposizione nella sede sociale. Un’opera certosina ed imponente con dettagli fedeli riprodotti a mano che ha impegnato per anni il sodalizio allora presieduto da Giorgio Grava. A questo plastico la rivista Mondo Ferroviario ha dedicato un numero speciale di oltre 30 pagine.

Al 5° Expomodel presso la Fiera di Trieste nel 1995, il Ferclub organizzò il 1° concorso nazionale di modellismo ferroviario, esponendo successivamente a Gorizia il grande plastico di Susch in occasione delle Celebrazioni per il Centenario della Ferrovia Transalpina

Ma è nel 1999 che l’Associazione conseguì un significativo successo organizzando, in collaborazione con l’Area Cultura del Comune di Trieste a P. Costanzi, la Mostra "Modellismo che passione" visitata nell’arco di cinque settimane da migliaia di visitatori ammirati di fronte al plastico di Susch ed alle altre opere di modellismo ferroviario.

La collaborazione con l’Area Cultura del Comune di Trieste per portare il fermodellismo alla conoscenza di un più vasto pubblico di tutte le età con varie iniziative e l’inaugurazione il 15 marzo 2003 della nuova sede in Via dei Giardini 16, hanno visto il decollo delle attività del Ferclub con la presidenza di Dario Roccavini e l’aumento dei soci fino ad una cinquantina.

Nel marzo 2003 è stata varata la manifestazione pubblica per tutte le età "I Trenini della Domenica", che da allora si svolge ininterrottamente con ingresso libero la prima domenica del mese da ottobre a maggio, attirando annualmente migliaia di visitatori della nostra città, di altre parti d’Italia e da Stati limitrofi.

Dopo il plastico di Susch, il Ferclub ha realizzato negli anni successivi capolavori ad alta tecnologia e di pregio artistico: il grande Plastico senza Frontiere di 20 mq, spesso ambientato a tema, due plastici Märklin ed un plastico portuale nella scala HO (1:87), nonchè un plastico in scala N (1:160).

Assistiti da un addetto, i piccoli ospiti hanno a loro riservato il Plastico "I Trenini della Domenica" su cui possono manovrare convogli partecipando alla fine della manifestazione al sorteggio di omaggi ferroviari.

Un simulatore consente di cimentarsi alla conduzione di treni selezionando mezzo, percorso, orario, stagione e condizioni climatiche.

Nella propria sede il Ferclub ha realizzato in scala grande (1:22,5) anche una ferrovia da giardino su cui i visitatori possono ammirare in movimento il tram di Opicina perfettamente riprodotto dal valente modellista triestino Umberto Russo, nonchè il carro scudo degli Anni ’70.

Oltre ad ambientare a tema i propri plastici in varie occasioni sotto il profilo culturale, a cura di Dario Roccavini, Presidente pro-tempore del FERCLUB, sugli stessi sono stati realizzati due lungometraggi: la "Storia dei treni d’Italia nel modellismo" nel 2009 e la "Videoenciclopedia Ferrovie italiane nel modellismo" nel 2011, presentata in Sala Bazlen di Palazzo Gopcevich in occasione della manifestazione "Treni e Trenini a Trieste".

La collaborazione con sodalizi italiani e stranieri ha visto l’organizzazione a Trieste nel maggio 2012 del Meeting dei Club fermodellistici della Mitteleuropa, cui hanno partecipato associazioni italiane, di Austria, Croazia e Slovenia, che ha radunato in poche ore al Ferclub centinaia di visitatori italiani e stranieri attorno a vari stand.

Il 17 marzo 2013 il Ferclub ha celebrato il Decennale della manifestazione " I Trenini della Domenica ".

Il 16 e 17 novembre 2013 il Ferclub ha celebrato i 25 anni di attività, in collaborazione con l’Area Cultura del Comune di Trieste e la VII Circoscrizione, organizzando un ciclo di manifestazioni speciali dei "Trenini della Domenica" nella propria sede di Via dei Giardini 16 a Servola (bus 8 e 29), nelle seguenti date di domenica:

6 ottobre (10-13), 3 novembre (10-12.30), 17 novembre (10-13), 1 dicembre (10-12.30), 15 dicembre (10-12.30).

Oltre a presentare plastici ferroviari ad alta tecnologia dotati di effetti speciali di ogni tipo, il Ferclub ha offerto ai visitatori sul grande Plastico senza Frontiere una chicca: tutta la storia ferroviaria italiana rivisitata attraverso modelli ferroviari di treni in movimento, articolata in cinque tappe: 6 ottobre:1905-1945; 3 novembre:1945-1965; 17 novembre:1965-1980; 1 dicembre: 1980-1995; 15 dicembre:1995-2013.

E' stato proiettato, realizzato da Dario Roccavini, Presidente pro-tempore del FERCLUB, un film celebrativo sui 25 anni di attività del Ferclub dal 1988 al 2013 in Sala Bazlen di P.zzo Gopcevich dell’Area Cultura del Comune di Trieste in via Rossini 4, il 16 novembre alle 17.00.

Nel 2014, un'altra novità: l'organizzazione all'aperto di serate cinematografiche a tema ferroviario nei mesi di maggio e giugno riservate ai Soci ed ai loro familiari.

RIEPILOGO  
   
1988 Il 26/11 viene costituita l’associazione.
    
1992 Il 26/2, con Atto ricognitivo di costituzione, viene fomalizzata con rogito notarile l'esistenza dell'associazione "CLUB TRIESTINO FERMODELLISTI MITTELEUROPA"
  L’11/10 viene inaugurata la sede di via Locchi 25 in Trieste.
   
1993 Sopralluoghi a Susch nella Val Engadina in Svizzera.
   
1994 Lavori per la realizzazione del plastico di Susch in HOm.
   
1995 Concorso nazionale di modellismo ferroviario alla Fiera di Trieste.
   
1997

Esposizione del plastico di Susch in HOm a Gorizia.

   
1999 Dal 23/1 al 28/2 mostra “Modellismo che passione” a Palazzo Costanzi”.
   
2001 Approvazione di un nuovo statuto.
   
2002

Circuito prova modelli in HO.

Trasferimento dell’associazione in via dei Giardini 16.

   
2003

Il 15/3 viene inaugurata la sede di via dei Giardini 16.

Manifestazione pubblica “I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese fino a maggio e da ottobre a dicembre con il circuito prova modelli in HO riservato ai giovanissimi ospiti.

Il circuito prova modelli in HO diventa il plastico analogico-digitale.

Plastico Märklin Anni ’60 in HO dopo lavori restauro.

Sito Internet.

   
2004

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre.

Inizio lavori grande plastico in HO.

Il plastico analogico-digitale diventa il plastico “I Trenini della domenica” in HO riservato ai giovanissimi ospiti.

Saletta con simulatore Train Simulator.

   
2005

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre.

 2° lotto grande plastico in HO.

 Saletta video.

   
2006

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

Il grande plastico in HO diventa il “Plastico senza Frontiere” in HO.

Plastico Märklin a parete in HO.

   
2007

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

Escursione a Salisburgo con visita al Club 1.SMEC.

Laboratorio ed officina lavorazioni.

Migliorie alle sale anche con immagini ferroviarie storiche.

Plastico in “N”.

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici.

   
2008

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

Plastico Mare-Rotaia in HO.

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici.

   
2009

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici.

Ulteriori migliorie alle sale espositive.

   
2010

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

“Treni e Trenini a Trieste” con il Museo Ferroviario e Ferstoria.

Partecipazione al Meeting Club fermodellistici della Mitteleuropa a Zagabria.

Escursione a Verona per l’ExpoModel 2010 ed al Museo Ferroviario di Lubiana.

Estensione plastico Ferrovie Retiche in HOm.

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici.

Diorama trazione elettrica trifase in HO (poi esposto al Museo ferroviario di Trieste).

   
2011

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

“Treni e Trenini a Trieste” con il Museo Ferroviario e Ferstoria.

Partecipazione al Meeting Club fermodellistici della Mitteleuropa a Klagenfurt.

Escursione a Verona per l’ExpoModel 2011.

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici.

Lavori in sede.

Ferrovia da giardino in grande scala LGB.

   
2012

“I Trenini della domenica” la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere.

Organizzazione del Meeting Club fermodellistici della Mitteleuropa a Trieste.

Escursione a Verona per l’ExpoModel 2012.

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici.

Trenovia tram di Opicina e carro scudo in grande scala 1 : 22,5.

Nuovo sito Internet.

   
2013

FERCLUB su Facebook e You Tube

"I Trenini della domenica", la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere

Escursione a Verona per l'Expomodel 2013

16 marzo: proiezione in prima visione del film "Club Triestino Fermodellisti Mitteleuropa 2003-2013" in Sala Bazlen di Palazzo Gopcevich - Area Cultura del Comune di Trieste

17 marzo: manifestazione speciale per il Decennale de "I Trenini della domenica" con intervento Autorità Comune di Trieste (Sindaco, Presidente VII Circoscrizione, Direttore Area Cultura)

Lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici ed alla Ferrovia da Giardino

Partecipazione al Meeting dei Club fermodellistici della Mitteleuropa il 2 giugno a Jesenice ed il 15 giugno a Lubiana (Slovenia) 

16 novembre: proiezione in prima visione del film "Club Triestino Fermodellisti Mitteleuropa 1988-2013" in Sala Bazlen di Palazzo Gopcevich - Area Cultura del Comune di Trieste

6 ottobre, 3 e 17 novembre, 1 e 15 dicembre: ciclo manifestazioni speciali per il Venticinquesimo Anniversario di fondazione del Club Triestino Fermodellisti Mitteleuropa - In 5 tappe "Ferrovie italiane nel modellismo dal 1905 al 2013": 6/10: 1905-1945; 3/11: 1945-1965; 17/11: 1965-1980; 1/12: 1980-1995; 15/12: 1995-2013.

 

 

2014

FERCLUB su Facebook e You Tube

"I Trenini della domenica", la prima domenica di ogni mese da gennaio a maggio anche con partecipazioni straniere

Escursione a Verona per l'Expomodel 2014

Serate cinematografiche all'aperto riservate a Soci e familiari

Partecipazione al V Meeting dei Club Fermodellistici della Mitteleuropa a Zagabria (Croazia) il 1° giugno

Imponenti lavori ed arricchimenti tecnici e paesaggistici su tutti i plastici ed alla Ferrovia da Giardino

"I Trenini della domenica", la prima domenica di ogni mese da ottobre a dicembre anche con partecipazioni straniere con plastici allestiti a tema

l'11 giugno, dopo quasi 12 anni e 6 mandati, cessa la Presidenza di Dario Roccavini, che viene avvicendato nella carica da Stefano Delami

L'1 e 2 novembre il FERCLUB presenta una rassegna sulle ferrovie di Croazia, Serbia e Slovenia con la collaborazione dei soci Gianluca Battistin e Carlo Stopar. In mostra vari modelli ferroviari ed un diorama. Sul Plastico senza Frontiere numerosi convogli ferroviari delle tre Nazioni in movimento.

 

 

2015

i Trenini della Domenica da gennaio a maggio

Escursione a Verona in occasione del Moedllexpo 2015

Nel mese di maggio Dario Roccavni si dimette anche dalla carica di tesoriere e lascia il Ferclub

In giugno escursione a Salisburgo in occasione del VI Meeting dei Club Fermodellistici della Mitteleuropa

Proseguono i lavori sui plastici; viene realizzata la copertura ed il nuovo impianto d'illuminazione a led sul Plastico delle Ferrovie Retiche; sul Plastico senza Frontiere viene posata la massicciata e ed installati i segnali nella stazione principale e si inizia la posa della catenaria; sul plastico N viene inserito un circuito per il car Faller e si inizia la posa della catenaria; sul Maerklin a parete viene completato l'elicoidale.

Il socio Scrigner lascia il club portando via il suo plastico portuale, viene allestito un circuito interno per la ferrovia LGB ed un circuito analogico in H0 per particolari modelli di collezioni privare

nel box all'ingresso vengono allestite delle vetrine espositive per modelli del club, con uno spazio a richiesta per collezioni private

Tra i mesi di agosto e settembre il Ferclub partecipa (unico club straniero) ad una mostra presso il museo della cittadina di Isola d'Istria (SLO) in occasione dell'ottantesimo anniversario della chiusura della ferrovia Parenzana 

nel mese di dicembre anche il consigliere Stefano Gulli si dimette e lascia il club

 

2016

Nel mese di gennaio viene improvvisamente a mancare il grande amico, vicepresidente e coordinatore organizzativo Alessandro VALENTE,

Proseguono "I Trenini della Domenica" fino a maggio con un gradissimo successo di pubblico specialmente a febbraio ed a maggio

Proseguono i lavori in sede e sui plastici

Nel mese di giugno il club partecipa al VII Meeting dei Club Fermodellistici della Mitteleuropa a Kottmansdorf nei pressi di Klagenfurt